Danimarca, tracollo della corona su ipotesi controlli di capitale

20 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

COPENHAGEN (WSI) – Dopo tutta una serie in fila di tagli dei tassi e l’interruzione di emissione di bond sovrani, la Danimarca potrebbe prendere misure ancora più drastiche per mantenere basso il valore della propria valuta.

La corona danese sta andando giù a candela sui mercati valutari dopo che un alto funzionario del governo ha fatto un accenno ai controlli di capitale

Il leader del consiglio economico del paese scandinavo, Hans Jorgen Whitta-Jacobsen, ha fatto un accenno ai controlli di capitale, dicendo che “la banca centrale è intenzionata a usare anche i controlli di capitale se servirà a difendere l’ancoraggio della corona all’euro”.

Le dichiarazioni a effetto hanno scatenato le vendite sulla divisa danese, che ha subito la perdità maggiore sull’euro dal 2001.

Il chief strategist di SEB, Carl Hammer, ha constatato che dopo la decisione choc della banca nazionale svizzera i mercati del Forex “sono estremamente nervosi”.

Per avere un’idea del repentino calo a candela della corona, l’euro è tornato in pochi minuti sui sui valori di maggio 2014.

Contattato al telefono dalle agenzie di stampa, il senior analyst di Danske Bank Jens Naervig Pedersen ha detto che è “molto, molto improbabile che la Danimarca imporrà controlli di capitale”.

(DaC)