Dalla Merkel invito ai paesi eurozona a dare maggiore potere all’Ue

14 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il Cancelliere tedesco Angela Merkel ricorda il suo invito rivolto a tutti i paesi dell’eurozona, l’invito ad accettare un graduale trasferimento dei poteri verso Bruxelles, prima in ambito fiscale, e in seguito in ambito politico, verso l’unione. “Questo ci ha insegnato la crisi”.

“Vogliamo mantenere l’euro, insieme a tutti i paesi che ad ora l’hanno adottato. Ma questo richiede un cambiamento delle politiche attuali e più Europa”, ha detto la Merkel parlando alla Tv tedesca ZDF. “Dobbiamo dare maggiore potere a Bruxelles, ad esempio la capacità di intervenire in caso i paesi non si attengano al patto di crescita e stabilità”.

“Passo dopo passo vogliamo più Europa. Questo vuole dire che l’Unione europea e l’eurozona cresceranno insieme, altrimenti le persone non crederanno davvero che vogliamo superare ogni ostacolo”.

“Dobbiamo ripensare l’unione economica e monetaria creata in principio dai fondatori dell’euro. Dobbiamo perfezionarla, modificarla verso un’unione fiscale prima, poi politica. Questo ci ha insegnato la crisi. Ci attendono grossi sforzi e un duro lavoro”.