Da drastiche riduzioni a una ripresa delle attività, le trasferte internazionali di personale r

14 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Secondo una nuova relazione in cui si analizzano le tendenze della mobilità internazionale a cura di Brookfield Global Relocation Services (http://www.brookfieldgrs.com), l’attuale clima economico sfavorevole ha costretto numerose aziende a ridurre in misura drastica il numero delle trasferte internazionali di personale, mentre non ha quasi intaccato altri settori. Tant’è che, secondo una relazione pubblicata di recente dal titolo “Mobilità internazionale: l’impatto dell’attuale clima economico” (International Mobility: The Impact of the Current Economic Climate), taluni settori – tra cui quello delle telecomunicazioni e dei settori petrolifero e gassifero – stanno registrando un incremento del numero di trasferte di personale, ove tale aumento è da ricondursi a fusioni, mercati globali emergenti e altri fattori. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Siler & CompanyHugh Siler(949) 646-6966hugh@silerpr.com