Da Corte Costituzione tedesca alt a piano fondo salva-stati

28 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Non sono passati neanche due giorni dall’accordo raggiunto tra i leader europei per salvare l’euro, e già arrivano i primi ostacoli.

La Corte Costituzionale della Germania ha infatti emesso una “ingiunzione temporanea vietando alla commissione del Bundestag, composta da nove membri, di prendere qualsiasi decisione sull’utilizzo da parte del Fondo salva stati dei soldi dei contribuenti tedeschi”.

Non solo. Il tribunale ha anche espresso “dubbi riguardo alla legalità di una nuova commissione formata dal parlamento tedesco per arrivare a una veloce decisione sull’erogazione dei finanziamenti dal meccanismo di bailout dell’euro”.