Criptovalute, quale nazione ne è più ossessionata?

8 Agosto 2022, di Gianmarco Carriol

Il crollo del mercato delle criptovalute ad aprile ha visto la maggior parte del mercato perdere oltre il 60% della loro valutazione, portando a un calo generale dell’attività di trading, dell’interesse degli investitori e degli investimenti di capitale di rischio. Uno studio recente di CoinGecko ha messo in evidenza la crescente curiosità e interesse delle nazioni per le criptovalute dopo il crollo di aprile.

La ricerca si è basata sui dati di Google Trends. La cronologia delle ricerche di ciascuna nazione è stata quindi compilata per fornire un punteggio di ricerca complessivo. I paesi in cima alla lista sembrano essere i più desiderosi di acquistare il crollo.

La ricerca di CoinGecko ha evidenziato un aumento significativo della curiosità tra i nigeriani dopo la flessione del mercato ad aprile. Tra i 15 paesi che facevano parte della ricerca, la Nigeria ha cercato il termine “criptovaluta”, “investi in criptovalute” e “acquista criptovalute” e ha ottenuto un punteggio di ricerca totale di 370. I seguenti due grafici di tendenza di Google mostrano i dati per le ricerche “investi in criptovalute” in Nigeria rispetto al mondo. La densità di ricerca per il termine ha visto tassi di interesse simili dopo la caduta di aprile in Nigeria, mentre la densità di ricerca mondiale ha visto un calo costante in confronto.

nigeria
Ricerche resto del mondo

Il crescente interesse della Nigeria le monete digitali è alimentato da servizi finanziari inadeguati nel paese, che è stata una delle ragioni principali per l’adozione delle criptovalute in tutta l’Africa. Quasi 17,36 milioni, ovvero il 52% degli investitori in criptovalute nigeriani, ha investito oltre la metà dei loro asset in criptovalute. I nigeriani hanno iniziato a utilizzare le criptovalute come valida alternativa per archiviare e trasferire risorse.

Gli Emirati Arabi Uniti sono arrivati ​​​​secondi con un punteggio di ricerca di 270, che non è stata una sorpresa per molti, data la recente spinta del paese all’adozione delle criptovalute. Singapore si è classificata terza con un punteggio di ricerca di 260, mentre gli Stati Uniti si sono classificati al 12mo posto, con un punteggio di ricerca di 157.