Crédit Agricole vicino alle start up con il progetto Le Village a Milano

29 Maggio 2019, di Massimiliano Volpe

Sotto una pioggia primaverile è stato presentato alla città di Milano Le Village by CA Milano, hub dell’innovazione di Crédit Agricole che nei primi mesi di attività ha già coinvolto 22 startup, 16 partner e 22 abilitatori.

All’apertura ufficiale, insieme al responsabile del Gruppo Crédit Agricole in Italia Giampiero Maioli, al presidente del gruppo Crédit Agricole Italia Ariberto Fassati e al responsabile de Le Village di Milano Gabriella Scapicchio, erano presenti il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il vice presidente di Assolombarda Stefano Venturi, l’assessore alle Politiche del Lavoro, attività produttive, commercio e risorse umane del comune di Milano Cristina Tajani e numerose altre personalità del mondo produttivo e dell’innovazione.

Primo Village italiano di Crédit Agricole, e 30esimo del network internazionale, sviluppato dall’istituto in Francia e in Europa, Le Village by CA Milano ha l’obiettivo di selezionare, sostenere e promuovere startup che operano principalmente ma non esclusivamente, in sette diversi ambiti definiti le “7F”: 3 legate alle eccellenze italiane del territorio (Food, Fashion, Furniture), 3 a settori inerenti al Gruppo CA (Fintech/Insurtech, Future Mobility, France) e, ultimo, il settore Farmaceutico.


L’obiettivo – spiega Gabriella Scapicchio, responsabile di Le Village by Crédit Agricole a Milano è quello di ospitare e sostenere circa 50 startup entro la fine del 2019 e quindi promuovere l’innovazione territoriale, favorendo la connessione tra eccellenze. Le giovani aziende possono candidarsi spontaneamente sul nostro sito o partecipare alle call for startup che periodicamente proponiamo nei diversi ambiti, le nostre 7 F. Tutte le nostre startup hanno la possibilità, di far leva sui Village in Francia e sul network internazionale di Crédit Agricole, per crescere anche all’estero. Ancora, hanno la possibilità di partecipare a importanti eventi di respiro internazionale, come ad esempio il Vivatech di Parigi e il Ces di Las Vegas”.

Grazie a questo modello, in linea con il concept francese ma adattato alla realtà territoriale italiana, le startup ospitate dal Village milanese potranno avvalersi di una gamma completa di servizi: mentoring, programmi di formazione, coaching, incontri di matching con investitori e aziende corporate, supporto al fundraising e all’internazionalizzazione. In questo senso, Le Village è un progetto di accelerazione di business attraverso cui Crédit Agricole conferma il suo ruolo in Italia a sostegno delle giovani aziende ad alto potenziale innovativo e di crescita. Un progetto alla cui realizzazione hanno partecipato attivamente, mettendo a disposizione sia risorse economiche sia un team di lavoro trasversale, le 14 business unit del gruppo Crédit Agricole Italia.

Nei primi sei mesi di attività la sede milanese di Le Village – 2.700 metri quadrati all’interno di un convento del XV secolo in corso di Porta Romana 61 – ha visto quasi quadruplicare la presenza delle startup residenti (da 6 a 22) e quasi raddoppiare (da 9 a 16) quella dei partner che, insieme gli abilitatori, danno vita a un vero e proprio ecosistema in cui le singole parti contribuiscono allo sviluppo del Village dando vita a un’economia circolare.