Credem Private Equity sgr al controllo di Laboratori Italiani Riuniti

6 Dicembre 2022, di Mariangela Tessa

Credem Private Equity sgr, la società di gestione di risparmio del gruppo Credem, ha acquisito il controllo di Laboratori Italiani Riuniti (Lir), startup costituita nel 2019 e a capo di un gruppo attivo nella gestione di laboratori di analisi con oltre 10 strutture in Campania e Lombardia. Si tratta della sesta operazione per la sgr, a distanza di sei mesi dall’ingresso in HMC Premedical e di due mesi dalla sottoscrizione degli strumenti finanziari partecipativi emessi da BrandOn per acquisire la società francese ASD. Lir arricchisce, così, il portafoglio di partecipazioni della sgr, composto anche da BrandOn (2020), Vista Vision (2020), Regas (2021), Contri Spumanti (2022) e HMC Premedical (2022).

Gli obiettivi dell’operazione

L’obiettivo della società è creare, in una logica buy and build, una rete di laboratori di analisi e strutture altamente specializzate nelle principali regioni italiane, incluso il centro-sud Italia, area meno presidiata da iniziative di aggregazione da parte di altri operatori. Maurizio Esposito, amministratore delegato di Credem Private Equity sgr, ha dichiarato:

“Con un investimento che può arrivare a 10 milioni di euro, vogliamo mettere a disposizione di Lir le risorse finanziarie e la complementarità delle nostre competenze per supportare e accelerare la crescita attraverso acquisizioni di nuovi laboratori di analisi, l’apertura di punti prelievo e l’offerta di nuovi servizi ad alto valore aggiunto”.

Paolo Magnani, coordinatore area wealth management del Gruppo Credem, ha aggiunto:

“Con questa operazione rafforziamo il nostro impegno al sostegno alla crescita delle piccole e medie imprese italiane, che in questo caso si focalizza su un settore, quello della salute, che sta acquisendo sempre maggiore rilevanza nel tessuto economico nazionale e nelle nostre vite. Individuare realtà eccellenti, come Lir, e consentire loro di ampliare i propri orizzonti attraverso i capitali che andiamo ad immettere rappresenta, a mio avviso, un ottimo esempio di quella che ritengo l’essenza del private equity: creare valore sia per le aziende partecipate, sia per i sottoscrittori dei fondi di Credem Private Equity”.

Il modello Lir

Lir ha adottato il modello definito “Hub & Spoke” che comprende sia la fase analitica (Hub, ricezione dei campioni, analisi, verifica e validazione dei risultati) sia la fase pre-analitica (accoglienza dell’utente, accettazione, prelievo e preparazione dei campioni biologici) e post-analitica (emissione, firma del referto e consegna degli esiti al paziente) realizzata dagli “Spoke” (laboratori e punti prelievo). Lir oggi opera attraverso 2 hub (in Campania e in Lombardia) e 10 spoke, per un fatturato 2022 atteso di 8 milioni di euro.

Chi è Credem Private Equity sgr

Credem Private Equity sgr è la società di gestione di risparmio del gruppo Credem focalizzata nella gestione dei fondi di private equity e di investimenti nel private market, che dopo aver concluso con eccellenti ritorni per i sottoscrittori la gestione del fondo Credem Venture Capital I è diventata riferimento del gruppo per la gestione di 3 nuovi fondi di private equity (Elite, Credem Venture Capital II ed Eltifplus), che hanno raccolto complessivamente oltre 200 milioni di euro.