Covid: arriva la stretta del governo contro la variante Omicron

23 Dicembre 2021, di Alessandra Caparello

Obbligo di mascherine all’aperto in tutta Italia, anche in zona bianca e soprattutto delle Ffp2 al cinema, a teatro e in occasione di eventi sportivi. Così emerge dalla cabina di regia presieduta a Palazzo Chigi dal premier Mario Draghi. Misure che hanno come finalità arginare i contagi Covid impennati nelle ultime settimane anche a causa del diffondersi della variante Omicron.

Variante Omicron, i provvedimenti del governo

L’obbligo delle mascherine Ffp2 verrà applicato anche a bordo dei mezzi di trasporto, compresi bus, tram e metro. Nei locali da ballo aperti al pubblico, in cui si svolgono eventi o feste, dal 28 dicembre al 31 gennaio, è necessario avere il super green pass (che spetta solo a vaccinati e guariti), oltre a un tampone negativo o, in alternativa, avere un green pass vaccinale che attesta la somministrazione della terza dose.

Fino al 31 gennaio si prevede l’estensione dell’obbligo di Green Pass rafforzato (quello cioè disponibile solo per vaccinati e guariti) alla ristorazione al chiuso anche al banco. Chi ha il solo esito negativo del tampone non potrà quindi prendere un caffè o un cocktail o mangiare un tramezzino al bancone del bar, ma solo tra i tavolini all’aperto.

Dal 1° febbraio 2022 inoltre è prevista la riduzione della durata del green pass vaccinale da 9 a 6 mesi. Il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. Per consentire il ritorno in classe in sicurezza alla fine delle vacanze di Natale potrebbe esserci uno screening straordinario degli studenti. Di questo si dovrebbe occupare il commissario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo. Escluso invece già ieri dal presidente del Consiglio il prolungamento delle vacanze.

Record contagi in Italia

Intanto i numeri che arrivano dal consueto bollettino non sono confortanti. Sono 44.595 difatti i casi di Covid individuati in Italia nelle ultime 24 ore, record assoluto da quando quasi due anni fa è esplosa la pandemia. Il precedente record era stato registrato il 13 novembre del 2020, quando i casi individuati furono 40.902 .Sono 901.450 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 779.303. Il tasso di positività è al 4,9%, in lieve aumento rispetto al 4,6% di ieri. Sono 1.023 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 13 in più di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 93. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 8.722 , ovvero 178 in più rispetto a ieri.