COSTOSO RIALLINEAMENTO DELLE TRUPPE USA IN GIAPPONE

23 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Tokyo, 23 mag – La Dieta giapponese ha approvato oggi un progetto di legge per incentivare il riallineamento delle truppe americane nel Paese. Il provvedimento, basato su un accordo del maggio 2006 tra i ministri della Difesa e degli Esteri di Giappone e Stati Uniti, avrà valore fino al 2017 e vede tra le operazioni più significative lo spostamento di una base dei Marines da Ginowan alla Prefettura di Okinawa e il trasferimento di migliaia di militari americani con le loro famiglie da Okinawa a Guam. Solo per quest’ultima operazione verranno spesi 730 miliardi di yen, pari a sei miliardi di dollari. Molto controversa la parte della legge che prevede incentivi per le aree che ospiteranno le truppe statunitensi; alcuni governatori locali infatti parlano di politica del “bastone e della carota” per installare nel territorio basi militari. La legge permetterà inoltre al governo centrale di ricevere prestiti e investimenti dalla Japan Bank for International Cooperation per coprire i costi dell’operazione, che si aggira attorno ai tremila miliardi di yen.