Coronavirus, superati i 20 milioni di contagi nel mondo

11 Agosto 2020, di Massimiliano Volpe

Non si arrestano i contagi da coronavirus nel mondo che oggi hanno superato i 20 milioni di casi, 20.113.592 per la precisione. Secondo quanto rilevato dalla piattaforma della Johns Hopkins University al primo posto per numero di contagi ci sono gli Stati Uniti con 5,01 milioni casi (25% del totale), seguito dal Brasile (3,07 milioni e 15% del totale) e dall’India con 2,26 milioni di contagiati (11%).

La situazione in Europa

Tra i Paesi europei spicca per numero di contagi la Spagna all’11° posto con 322 mila casi, segue la Gran Bretagna al 12° posto con 313 mila contagi. L’Italia si trova al 17° posto con 250 mila positivi al coronavirus, seguono la Francia con 239 mila positivi (al 19° posto) e la Germania al 20° gradino con 218 mila unità.

Il numero di decessi

I decessi ammontano complessivamente a 737.022. Anche in questa triste classifica caso spiccano gli Stati Uniti con 163.473 casi, seguiti da Brasile (101.752), Messico (53.003), Gran Bretagna (46.611), India (45.257) e Italia (35.209).

I primi 20 Paesi per numero di contagi all’11 agosto

5.095.163 Usa
3.057.470 Brasile
2.268.675 India
895.691 Russia
563.598 Sud Africa
485.836 Messico
483.133 Peru
397.623 Colombia
375.044 Cile
331.189 Iran
322.980 Spagna
313.393 Gran Bretagna
289.947  Arabia Saudita
285.191 Pakistan
263.503 Bangladesh
253.868 Argentina
250.825 Italia
241.997 Turchia
239.349 Francia
218.522 Germania

Secondo Giuseppe Sersale di Anthilia Sgr “vista la scarsa attenzione dei mercati per la seconda ondata Usa, immagino che per avere un impatto significativo serve qualcosa di più grave di quanto stiamo osservando ora.
Ciò detto, è interessante l’osservazione di Deutsche Bank secondo cui, per totalizzare i primi 10 milioni di casi, dall’outbreak in Cina, sono occorsi 6 mesi. Per i secondi 10 milioni sono bastate 6 settimane. Globalmente siamo ben lungi dalla stabilizzazione”.