Coronavirus: elenco attività aperte, chiuse e sospese in Italia

10 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

A partire da oggi 10 marzo e fino al 3 aprile, le misure già attive in Lombardia e in altre 14 province e relative all’emergenza Coronavirus sono state estese a tutta Italia.

Vediamo nel dettaglio le attività aperte, chiuse e sospese, secondo il DL pubblicato in nottata nella Gazzetta Ufficiale:

1) è vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico;

2) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive, eccetto quelli internazionali che potranno svolgersi a porte chiuse;

3) lo sport all’aperto è ammesso purché si rispetti la distanza di un metro tra le persone;

4) sono chiusi gli impianti sciistici;

5) sono sospesi gli eventi, compresi quelli culturali, ludici, sportivi, religiosi e fieristici;

6) sono sospese le attività in asili, scuole, università;

7) sono sospese le cerimonie civili e religiose, compresi i funerali;

8) le attività di ristorazione e bar sono consentite dalle 6 alle 18, ma va mantenuto un metro di distanza tra le persone;

9) le altre attività commerciali sono consentite purché si rispetti la distanza di un metro;

10) nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita (ad esempio centri commerciali e mercati);

15) sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri termali, centri sociali e ricreativi;

16) sono sospesi gli esami alla Motorizzazione Civile.

L’obiettivo di queste misure è contenere la diffusione del coronavirus. Dopo la Cina l’Italia è il secondo paese al mondo che registra il maggior numero di malati.  Dall’inizio dell’epidemia, secondo quanto reso noto ieri dalla Protezione civile 9.172 persone hanno contratto il coronavirus in Italia.
Di queste, 463 sono decedute e 724 sono guarite. Attualmente i soggetti positivi sono 7.985.