Consulentia 2022: fondi multiasset, la risposta di Schroders all’inflazione

6 Aprile 2022, di Massimiliano Volpe

Tra i temi più discussi nella prima giornata di Consulentia 2022 a Roma, evento Anasf dedicato ai consulenti finanziari, c’è anche quello dell’inflazione che sta erodendo la liquidità ferma sui conti correnti. Ma quali sono gli strumenti finanziari che consentono di proteggere i portafogli dall’erosione dei prezzi al consumo? Ne abbiamo parlato con Luca Tenani, Country Head Italy, di Schroders.

I fondi multi-asset possono essere uno strumento per gestire l’inflazione?

L’andamento dell’inflazione, che continua a rimanere su livelli elevati, è cruciale per l’outlook dell’economia mondiale, determinando la risposta monetaria da parte delle banche centrali. Sebbene ci aspettiamo che già verso la fine di quest’anno inizi il graduale ridimensionamento di alcune componenti inflattive, riteniamo sia opportuno mantenere la diversificazione offerta dai multi-asset, tramite strumenti azionari, obbligazionari e alternativi, combinati in specifiche proporzioni, è un approccio che funziona, offrendo un elevato livello di flessibilità e un tempestivo ribilanciamento del portafoglio in base all’evoluzione dei mercati.

Come lo scenario di guerra e le conseguenze sul mercato delle materie prime stanno influenzando il percorso verso la sostenibilità, in particolare dal punto di vista degli investimenti?

Questa situazione potrebbe accelerare la transizione energetica verso una maggiore indipendenza nell’approvvigionamento e un maggior utilizzo di fonti rinnovabili, soprattutto in Europa. L’emergenza non cambia gli obiettivi e le sfide già definite. La sostenibilità non è una moda o uno specchietto per le allodole, ma una necessità per il nostro futuro, oltre che un’opportunità d’investimento: infatti, le aziende maggiormente sostenibili hanno un profilo di rischio rendimento migliore rispetto a chi non ha questo approccio.

Che cosa vi stanno chiedendo i clienti e i consulenti finanziari in questo particolare momento storico, sia in relazione al trend dell’inflazione, sia più in generale alla luce del conflitto in Ucraina?

In momenti di difficoltà, è facile farsi prendere dall’irrazionalità: per questo è importante ricondurre i clienti ad una tranquillità emotiva, sia ricordando regole chiave come la diversificazione e l’importanza del fattore temporale, sia offrendo soluzioni specifiche come i citati multi-asset o i celebri piani di accumulo (PAC). Questi ultimi, in particolare, hanno l’indubbio vantaggio di consentire al cliente di mediare il prezzo di acquisto, essendo quindi il metodo di investimento che più di altri aiuta a focalizzarsi sull’orizzonte temporale e non sul timing. Questi sono i consigli e gli strumenti che cerchiamo di mettere a disposizione dei nostri clienti per cercare di affrontare al meglio una fase che richiede una grande professionalità nel gestire.