ConsulenTia 2018, Benetti (GAM): Fast Crash mercati, correzione attesa

7 Febbraio 2018, di Alessandro Chiatto

“Il paese dei balocchi dove le Borse vanno sempre su sfidando la legge di volatilità e una volatilità schiacciata sempre al pavimento” doveva per forza essere una condizione temporanea e pertanto il “Fast Crash” dei mercati cui abbiamo assistito non dove sorprendere, anzi dovrebbe sorprende il fatto che c’è stata una sorpresa generale.

Lo ha detto Carlo Benetti, Head of Market Research & Business Innovation di GAM Italia, in un’intervista concessa a Wall Street Italia in diretta dall’auditorium Parco della Musica a Roma, in occasione di ConsulenTia 2018, evento organizzato da Anasf, secondo cui si è trattato di una correzione e non di un crollo, che ci ricorda che dobbiamo fare fronte al rischio”.

“Se aumentano i salari e la ripresa continua sono buone notizie” e “non è vero che i mercati hanno perso contatto con l’economia”, non ci sono speculatori che ragionano in ottica di breve periodo, bensì ci sono anche gestori che guardano alle prospettive di lungo termine. “Nel lungo periodo dobbiamo essere attenti alla valutazione dell’economia reali”.

Le prospettive positive dell’economia reale e l’accordo stretto nelle ultime ore in Germania vogliono dire anche che ci sono nuove speranze finalmente per la classe media che è stata schiacciata in questi anni, dando via a fenomeni come il mercantilismo e il sovranismo.  In conclusione “rimaniamo in un contesto di crescita e utili attesi positivi” e in queste condizioni Benetti spiega che “il rischio è il motore della performance”, motivo per cui GAM Italia conferma una preferenza per le attività rischiose.