SEMrush: migliorata la reputazione online dell’Italia

20 Aprile 2020, di Alberto Battaglia

L’esperienza traumatica del coronavirus in Italia e la conseguente reazione politica e organizzativa ha contribuito a incrementare la reputazione del Paese sui media a livello nazionale e internazionale: è quanto sostengono, sulla base di due ricerche distinte l’agenzia di reputation marketing Zwan e la piattaforma SaaS per la gestione della visibilità online SEMrush.
Nel primo caso è stata svolta un’analisi di media intelligence, raccogliendo e confrontando il sentiment delle principali testate nazionali ed estere, dei certificati pubblici dei singoli stati, in particolare in ambito sanitario.

Nel secondo studio, invece, è stata effettuata un’analisi sulla reputazione web, nell’ambito della quale SEMrush ha analizzato milioni di post condivisi sui social rilevando il sentiment generale e la percezione dell’Italia in merito alla gestione dell’emergenza.

Dalle due analisi, si legge in comunicato, emerge che l’Italia sarebbe prima al mondo per reputazione nella gestione dell’emergenza da pandemia, seguita dalla Corea del Sud e dall’Estonia.

La reputazione italiana è cresciuta in particolar modo in riferimento al parametro sulla Leadership, strettamente collegata alla figura del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che sta suscitando apprezzamenti a livello nazionale ed internazionale. Buoni risultati anche a livello di Governance, per la gestione sociale e politica dell’emergenza, e della Sanità Pubblica Italiana, gratuita ed aperta a tutti.

Nei due grafici in basso è possibile confrontare le misurazioni sulla reputazione italiana suddivisa per categorie: la linea color oro rappresenta i livelli pre-coronavirus, quella blu le misurazioni effettuate nel mese di marzo.

Nella categoria Performance, strettamente legata alla reputazione finanziaria dell’Italia, le spese straordinarie sostenute in un contesto di debito pubblico già elevato non sono riuscite ad alterare né in una direzione né nell’altra la percezione dei media.

Per quanto riguarda, infine, gli Stakeholder, sono le Istituzioni internazionali ed i Cittadini stessi ad aver registrato un miglioramento sostanziale nella reputazione del Paese.