Commercio: Federconsumatori, consumi ancora fermi

22 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I consumi sono ancora al palo. A dimostrarlo, per l’ennesima volta, giungono anche i dati diffusi oggi dall’Istat. A preoccupare Federconsumatori “sono soprattutto gli andamenti del settore alimentare, i cui consumi calano non solo in quantità (-0,8% secondo l’Istat, dato a nostro parere ancora sottostimato), ma anche dal punto di vista qualitativo, dimostrando, quindi, la situazione di profondo disagio vissuta dalle famiglie. “Alla luce di questi dati appare evidente che la ripresa dalla crisi è ancora lontana. – affermano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef. Ci chiediamo quando il Governo finalmente capirà che la vera ripresa della nostra economia deve partire necessariamente da un rilancio della domanda interna e dello sviluppo del Paese. Ciò attraverso una detassazione per le famiglie a reddito fisso, di almeno 1200 Euro annui, ed un blocco di prezzi e tariffe, nonché con investimenti per lo sviluppo e per la ricerca, indispensabili per assicurare un futuro al nostro Paese sul piano della competitività internazionale”.