Come impostare una strategia di risparmio in 8 mosse

26 Agosto 2020, di Alberto Battaglia

Le guide passo passo per imparare a mettere da parte denaro e sbloccare obiettivi ambiziosi non sono mai mancate su queste pagine. Ad aggiungersi al bagaglio di suggerimenti, questa volta, è stata Bank of America. Il grande istituto a stelle e strisce ha condiviso un vademecum in 8 passaggi, eccoli di seguito.

  1. Registrare le proprie spese. Questo è il primo passo per iniziare un approccio razionale al risparmio. I pagamenti elettronici, in questa attività, aiutano molto a tenere un registro aggiornato delle spese effettuate e gli acquisti corrispondenti. Numerose app, inoltre, riescono a aiutare il risparmiatore in quest’attività di monitoraggio.
  2. Creare un budget per i risparmi. Una volta ricavata un’idea di quanto si spende in un mese, si può iniziare a organizzare le spese registrate in un budget. “Il tuo budget dovrebbe definire come le tue spese si misurano con le tue entrate, in modo da poter pianificare le tue uscite e limitare le spese eccessive. Assicurati di tenere conto delle spese che si verificano regolarmente ma non ogni mese, come la manutenzione dell’auto”, ha scritto BofA nella sua guida, suggerendo di risparmiare il 10-15% del proprio reddito.
  3. Cercare modi per tagliare le spese. Mangiare fuori, indulgere troppo nei divertimenti? Fare qualche sacrificio potrebbe essere necessario se ci si rende conto di non riuscire a risparmiare a sufficienza. BofA, ad esempio, suggerisce di introdurre un periodo di “raffreddamento” ogni volta che il desiderio di un acquisto non essenziale sorge in mente: talvolta la pulsione svanisce da sé.
  4. Impostare obiettivi di risparmio. Questi ultimi dovrebbero essere suddivisi, a loro volta in obiettivi a breve termine (1-3 anni) come la costruzione di un fondo d’emergenza in liquidità, e obiettivi a lungo termine, che possono includere le spese per l’istruzione dei figli e un piano di pensione integrativa.
  5. Stabilire le priorità. “Scopri come assegnare le priorità ai tuoi obiettivi di risparmio in modo da avere un’idea chiara su dove iniziare a risparmiare. Ad esempio, se sai che dovrai sostituire la tua auto nel prossimo futuro, potresti iniziare a risparmiare da subito”, ha suggerito BofA.
  6. Avvalersi degli strumenti giusti. In questo caso, BofA ha tenuto a sottolineare che per i propri obiettivi sarà opportuno considerare i conti bancari più adeguati; per i traguardi a lungo termine non andrebbero tralasciati portafogli d’investimento in titoli e fondi d’investimento. “Non devi scegliere un solo conto: guarda attentamente tutte le tue opzioni e considera fattori come i minimi del saldo, le commissioni e i tassi di interesse in modo da poter scegliere il mix che ti aiuterà a risparmiare al meglio per i tuoi obiettivi”.
  7. Rendere i risparmi automatici. “Quasi tutte le banche offrono la possibilità di impostare trasferimenti automatici tra il tuo conto corrente e quello di risparmio” ha ricordato BofA, “puoi scegliere quando, quanto e dove trasferire denaro”.
  8. Osservare i risparmi che crescono. Quest’ultimo passaggio permetterà di apprezzare le virtù del proprio piano di risparmio, ma anche di identificare in fretta eventuali problemi.