Come disdire il Canone Rai

20 Maggio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WS) – Non siete possessori di un apparecchio televisivo? Siete in procinto di trasferirvi all’estero? Sono diversi i casi in cui non e’ previsto l’obbligo del canone Rai. Se e’ vero che sono scaduti i termini (16 maggio) per richiedere l’esonero dal canone Rai per l’intero anno in corso. Chi non possiede una tv, però, ha tempo ancora fino al 30 giugno per presentare l’autocertificazione per non pagare il canone relativo al secondo semestre (luglio-dicembre 2016).

Come ricorda Altroconsumo, per farlo, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello di autocertificazione che chi non possiede un televisore può presentare per non pagare il canone Rai. La dichiarazione ha validità annuale, dovrà quindi essere ripresentata ogni anno.

Dovranno compilarlo e inviarlo i titolari di un’utenza per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale (o l’erede di un titolare d’utenza elettrica defunto) che non sono in possesso di un televisore.

È possibile presentare la dichiarazione online secondo queste modalità: dal contribuente o dall’erede, seguendo la procedura indicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, tramite un intermediario abilitato (CAF, commercialisti, consulenti del lavoro…). Fa fede la data risultante dalla ricevuta rilasciata in via telematica.

La dichiarazione può anche essere inviata a mezzo posta, assieme alla copia di un documento di identità, in plico raccomandato senza busta all’indirizzo:

Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino.

La dichiarazione si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale.