CIPE, Sacconi soddisfatto di decisioni del Comitato

18 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Esprimo soddisfazione per la decisione con i colleghi Brunetta e Galan, per la desione odierna del CIPE che ha sbloccato un consistente pacchetto di finanziamenti per opere infrastrutturali strategiche per il Veneto. Ad affermarlo il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi che continua dicendo: “In questo modo sarà possibile aprire in tempi brevi i relativi cantieri e avviare concretamente la realizzazione delle opere”. Il CIPE ha dato il via libera ai fondi connessi alla settima tranche di assegnazione risorse per il Sistema Mose per un importo di 230 milioni di euro con cui si raggiunge il 75% dello stanziamento complessivo; nell’ambito del collegamento ferroviario ad alta velocita’ Monaco-Verona, al quadruplicamento della linea Verona-Fortezza di accesso Sud alla Galleria di base del Brennero, con l’approvazione del progetto preliminare del lotto 1 “Fortezza-Ponte Gardena” per 150 milioni di euro con la garanzia del primo finanziamento funzionale di 1,6 miliardi di euro. Il CIPE ha approvato anche il “lotto costruttivo” relativo alla Galleria di base del Brennero per un importo di 790 milioni di euro con l’impegno a garantire nel tempo la copertura totale per 4,6 miliardi di euro; il lotto costruttivo della tratta Treviglio-Brescia del collegamento ferroviario ad alta velocita’ Milano-Verona per un importo di 1,2 miliardi di euro con l’impegno a garantire il finanziamento totale di 3,8 miliardi di euro; a operativita’ della Convenzione unica tra Anas e Societa’ Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova.