Cina taglia requisiti riserve bancarie, prima mossa dal 2012

4 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – La Banca centrale cinese, People’s Bank of China (PBOC) ha deciso di tagliare i requisiti relativi alle riserve che ogni banca deve detenere (RRR, ovvero reserve requirement ratio) di 50 punti base, al 19,5%, aumentando di fatto gli stimoli a favore dell’economia.

Si è trattato del primo taglio dal maggio del 2012, che mette in evidenza come la seconda economia al mondo tema un rallentamento ulteriore della propria congiuntura. L’istituto ha reso noto che la misura è stata resa necessaria per mantenere stabile l’economia.

La misura permetterà alle banche di abbassare l’ammontare di depositi che devono accantonare sotto forma di riserve.

I dati resi noti di recente hanno confermato che nel corso del 2014 il Pil cinese è cresciuto a un ritmo inferiore al 7,6%, per la prima volta dal periodo successivo al massacro in piazza Tienanmen (Lna)

CNBC