Cina, Banca Popolare alza tassi d’interesse

19 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La banca Popolare della Cina ha deciso di alzare di 25 punti base il tasso d’interesse ad un anno sui prestiti e sui depositi, per la prima volta dalla fine del 2007. Il tasso sui depositi passa al 2,5% e quello sui rifinanziamenti al 5,56%. L’aumento entrerà in vigore domani. Sembra proprio che tale decisione sia stata presa per frenare l’inflazione e il surriscaldamento dell’economia, proprio mentre il Giappone tira il freno a mano, annunciando che l’economia è in una fase di stallo e che nei prossimi mesi sarà necessario essere prudenti. Dopo l’annuncio lo yuan ha perso terreno contro il dollaro, alimentando la guerra fredda delle valute in atto.