Cina, Banca Centrale aumenta ancora riserve obbligatorie

19 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Prosegue la politica restrittiva messa in atto dalla Banca Popolare cinese. La People Bank of China (PBOC) ha nuovamente alzato il requisito di riserva obbligatoria per le banche commerciali di 50 punti base, per la seconda volta in due settimane e cinque volte nell’anno. La misura entrerà in vigore dal prossimo 29 novembre. Il Dragone sta tentando in tutti i modi di contrastare le pressioni inflazionistiche, con i prezzi al consumo che si sono spinti a ottobre sui massimi degli ultimi 25 mesi.