Ciccolella, cda riesamina progetto bilancio consolidato

15 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Ciccolella S.p.A., anche in considerazione di quanto stabilito in alcuni pareri appositamente predisposti a seguito di richiesta da parte della società di revisione, ha inteso riesaminare il bilancio, così come approvato durante l’ultima riunione del 30 marzo, prima della prevista assemblea degli azionisti che viene confermata per il 29 aprile in prima convocazione e per il 30 aprile in seconda convocazione. Assumendo, quindi, principi ancora più prudenti rispetto a quelli precedentemente adottati, il bilancio d’esercizio 2009 che sarà sottoposto all’approvazione degli azionisti rileva ora i seguenti valori significativi che non apportano modifiche al Piano Economico Finanziario. Nell’esercizio 2009 il Gruppo Ciccolella ha registrato ricavi consolidati per 413 M€. L’EBITDA rettificato delle attività correnti risulta positivo per 21 M€ a fronte di un risultato riesposto di 6 M€ dell’esercizio precedente. Il risultato netto negativo pari a circa 24 M€ include costi non ricorrenti di ristrutturazione per 2 M€, rettifiche di valore delle attività materiali ed immateriali per 9 M€, variazioni negative del fair value delle piante per 3 M€ ed ammortamenti per 17 M€. La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2009 risulta negativa per circa 242 M€, pressoché costante rispetto al 31 dicembre 2008, di cui 61 M€ relativi ad operazioni di factoring.