CEBR, Bank of England aumenterà programmi di stimolo

18 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Bank of England potrebbe attuare misure addizionali di quantitative easing per circa 100 mln di sterline. Ad affermarlo il Centre for Economics and Business Research, che ieri ha fornito una serie di previsioni per la Gran Bretagna. Secondo le nuove stime del CEBR, l’economia del Regno Unito crescerà dell’1,6% nel 2010, dell’1,3% nel 2011, dell’1,4% nel 2012, dell’1,8% nel 2013 e del 2,4% nel 2014. Date le previsioni di cui sopra, si legge in una nota del Centro, c’è una possibilità su dieci di crescita negativa il prossimo anno, e comunque è totalmente esclusa l’ipotesi di double dip a livello mondiale grazie alla capacità di traino delle economie emergenti. Per quanto riguarda il costo del denaro, il CEBR si attende che resti allo 0,5% almeno fino alla fine del 2012, anche se auspica altri interventi di stimolo, come il quantitative easing. “Ci attendiamo che le autorità spingano sulle leve di politica monetaria in modo pesante e direzionalmente opposto a quelle di politica fiscale”, ha affermato il Centro.