Casa di Steve Jobs dove nacque idea Apple diventa un museo

30 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il garage dove ha visto la luce il primo computer di Apple diventerà un museo.

La casa al numero 2066 di Crist Drive dove Steve Jobs ha iniziato insieme all’amico Steve Wozniak a lavorare al primo prodotto della storica compagnia tecnologica, la numero uno per capitalizzazione al mondo, è destinata a diventare una mecca per appassionati.

A riportare la notizia è il sito del San Jose Mercury News. La decisione è stata presa senza che Patricia, la sorella del confondotare di Apple e proprietaria della casa, desse il consenso.

Anche se ormai Apple viene associata a Cupertino, la sede delle operazioni del gruppo, è nella modesta casa di Jobs che, prima dei campus spaziali e dei profitti da record, è nato tutto.

La casa è stata fatta costruire nel 1951 dai genitori adottivi di Jobs, morto due anni fa, il 5 ottobre. La famiglia vi si trasferì verso la fine degli Anni 60 e qui ebbe la sua prima sede legale la Apple Computer Company, prima del trasferimento a Cupertino.

Finora i pellegrinaggi degli appassionati sono stati diretti in prevalenza nell’ultima residenza di Jobs, una villa a Palo Alto.