Canada: Cementerie, Colacem investe 250 mln $

8 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il gruppo cementiero Colacem, che fa capo alla famiglia Colaiacovo, ha perfezionato l’acquisizione di una cementeria a Greenville Sur-la-Rouge, a circa cento chilometri da Montreal, in Canada. Il nuovo soggetto industriale, si legge in una nota, ha in programma investimenti per 250 milioni di dollari, puntando a una significativa presenza anche nei mercati canadesi dell’Ontario e del Quebec.
A Montreal ha sede direzionale anche Colacem Canada, la società partecipata al 60 per cento da Colacem Spa e al 40 per cento da Simard Beaudry, partecipata a sua volta al 50 per cento dal Fondo di solidarietà dei lavoratori del Quebec.
Nel dopoguerra la famiglia Colaiacovo inizia la produzione di mattonelle per pavimentazioni. Carmela, alla scomparsa del marito Giuseppe, gestisce la fabbrica e realizza, appena fuori la città di Gubbio, in provincia di Perugia, un piccolo complesso industriale con l’aiuto dei quattro figli: Pasquale, Giovanni, Franco e Carlo. Intorno agli anni Sessanta la società Carmela Colaiacovo & Figli diventa Fratelli Colaiacovo Snc e acquisisce un vecchio impianto per la produzione di cemento a Ghigiano, una località a poca distanza da Gubbio.
La società, poi denominata Colacem, in breve tempo si espande sia come volume di vendite sia come dimensione. Sono anni di forte crescita, resa possibile grazie a un mercato altamente ricettivo. Il continuo aggiornamento tecnologico, la ricerca dei nuovi sbocchi sul mercato, la qualità del prodotto e la competitività commerciale sono tra le caratteristiche più importanti che contraddistinguono la società, facendone ben presto una protagonista a livello nazionale.
Oggi tutte le maestranze sono impegnate negli stabilimenti di Gubbio, Caravate (Va), Canino (Vt), Rassina (Ar), Benevento, Ragusa, Modica (Rg), Acquasparta (Tr), Ravenna, Galatina (Le) e Sesto Campano (Is), nei vari depositi e uffici, nei circa centocinquanta impianti per la produzione del calcestruzzo, una rete vendita che completa lo scacchiere commerciale a livello nazionale.
Alla fine degli anni ’90 iniziano gli investimenti all’estero per diversificare e seguire una politica di globalizzazione con punti di distribuzione in Spagna e Albania, lo stabilimento della Cat a Tunisi e l’implementazione di un importante progetto cementiero a Santo Domingo.
Oggi Colacem è diventata una delle aziende leader nel settore del cemento in Italia. Le dimensioni raggiunte in termini di fatturato, produzione e occupazione sono da considerarsi il frutto dell’applicazione assidua dei valori d’impresa da sempre ispirati, in Colacem, a un modello di sviluppo innovativo e con un forte orientamento verso la qualità. L’espansione fine a se stessa non è mai stata un obiettivo aziendale.
Giorno dopo giorno in Colacem si punta al miglioramento del processo tecnologico, per ricercare condizioni di lavoro ottimali e realizzare una corretta crescita industriale nel più attento rispetto dell’ambiente.