Cameron: “Noi fuori da Unione europea? E’ possibile”

18 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Non voglio che la Gran Bretagna esca dall’Unione Europea, ma una sua uscita è “immaginabile”: a dirlo è stato il primo ministro britannico David Cameron“, parlando ai deputati, secondo quanto riporta il Telegraph. Durante un intervento alla Camera dei Comuni, alla domanda se è immaginabile una uscita della Gran Bretagna dall’Ue, il primo ministro conservatore ha risposto: “Ogni scenario per la Gran Bretagna è immaginabile, siamo artefici del nostro destino, possiamo fare le nostre scelte”.

Tuttavia, ha aggiunto, una eventuale uscita “non è la mia preferenza”. “Credo che la scelta che dobbiamo fare sia di rimanere nell’Unione Europea – ha proseguito Cameron -, per essere membri del mercato unico, per massimizzare il nostro impatto in Europa, ma se fossimo insoddisfatti di questa relazione non dovremmo avere paura di alzarci e dire questo”. Quelle di ieri sono le prime dichiarazioni di Cameron in cui si ipotizza una possibile uscita della Gran Bretagna dall’organizzazione di cui è membro sin dal 1973. (TMNEWS)