Cambi, euro sotto pressione da “stress” test

13 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Altra giornata all’insegna della debolezza per la moneta unica, con la tensione che si tocca sempre più con mano, per l’attesa della pubblicazione degli “stress test” delle banche. I timori infatti di un credito ancora in difficoltà mette sotto pressione la divisa di Eurolandia a favore del biglietto verde che ricopre il ruolo di bene rifugio. Il cross eur/usd che ieri sera ha chiuso a 1,2590 dollari scambia al momento a quota 1,2565. Intanto la giornata odierna è ricca di appuntamenti macroeconomici, con la diffusione in mattinata dei prezzi al consumo in Gran Bretagna a giugno e l’indice Zew di luglio, indicatore che misura la fiducia degli investitori tedeschi in relazione alla crescita economica nei prossimi sei mesi. Nel pomeriggio sono attesi i numeri sulla bilancia commerciale Usa.