Caldo: Coldiretti, raddoppiati i consumi di frutta

8 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nell’ultima settimana di grande caldo sono praticamente raddoppiati rispetto a quella precedente gli acquisti di frutta che è consigliata per difendersi dai colpi di calore soprattutto per le persone anziane e per quelle piu’ giovani. E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che 20,3 milioni di italiani hanno mangiato frutta fresca sia a pranzo che a cena mentre sono circa un milione le persone non l’hanno mangiata mai. Pesche, albicocche, fragole, ciliegie, melone, cocomeri, susine e gli altri frutti di stagione sono il miglior modo per combattere il caldo e l’eccessiva sudorazione perché rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l’organismo. Soprattutto gli anziani per dormire bene la notte devono fare attenzione alla tavola preferendo pane, pasta, riso, ma anche lattuga, cipolla, radicchio, formaggi freschi, uova bollite, latte fresco caldo e frutta dolce come pesche e nettarine, che aiutano a riposare. Occorre invece evitare cibi pesanti, alcolici e gli alimenti troppo conditi con pepe, sale o paprika, ma anche attenzione al caffè. Con l’arrivo del grande caldo – continua la Coldiretti – è fermamente sconsigliato bere bibite ghiacciate poichè l’improvviso raffreddamento indotto dal liquido molto freddo può ridurre considerevolmente la funzionalità dell’apparato digerente determinando fenomeni di congestione. Meglio allora – conclude la Coldiretti – sostituire le bibite gassate con frullati, centrifugati, macedonie e succhi di frutta.