Buzzi Unicem, approvati i risultati 2009 di Dyckerhoff

12 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nell’esercizio 2009 il fatturato consolidato di Dyckerhoff è diminuito di 603 milioni di euro (-31%) attestandosi a quasi 1,4 miliardi di euro. Il peggioramento è dovuto ad un calo dei volumi di vendita in tutte le divisioni. I prezzi hanno invece registrato un andamento differenziato, risultando in rialzo rispetto all’anno precedente in Germania/Europa Occidentale (cemento e calcestruzzo), Repubblica Ceca (cemento) e Slovakia (calcestruzzo) ed in ribasso in Stati Uniti ed Europa Orientale. A parità di perimetro, il fatturato consolidato è risultato in calo del 30%. L’effetto cambio è stato negativo per circa 81 milioni di euro. Scomposto per area geografica, il fatturato consolidato è riconducibile per il 37% alla Germania, 34% all’Europa Orientale, 15% agli Stati Uniti e 14% all’Europa Occidentale. Il margine operativo lordo (EBITDA) è peggiorato del 49% a 294,5 milioni di euro, inclusi proventi una tantum per 23 milioni di euro, rispetto ai 5 milioni di euro di oneri straordinari nell’esercizio precedente. Escludendo da entrambi i periodi le poste non ricorrenti, la diminuzione sarebbe stata del 53% circa. Grazie ai proventi straordinari il risultato della divisione Germania/Europa Occidentale è leggermente migliorato rispetto al 2008, mentre sono risultati in calo Europa Orientale e Stati Uniti. Le differenze cambio sono state negative per 16,1 milioni di euro, mentre le variazioni di perimetro hanno determinato un aumento di 3,3 milioni di euro. Il risultato ante imposte è diminuito a 143,1 milioni di euro (414,7 milioni nel 2008) e l’utile netto è peggiorato del 63% a 112,7 milioni di euro (306,7 milioni nel 2008). Il rapporto patrimonio netto/attività è sceso al 47,9% (49,0% nel 2008). L’indebitamento netto è aumentato a 303,8 milioni di euro contro 62,2 milioni nel 2008. Il rapporto indebitamento netto/patrimonio netto è cresciuto al 18,9% (3,8% nel 2008). Per l’esercizio 2010 Dyckerhoff prevede che il fatturato consolidato si attesti sui livelli dell’anno precedente. Tuttavia, avendo il 2009 beneficiato di proventi straordinari per circa 23 milioni di euro, la società si attende per l’anno in corso una diminuzione del MOL e un notevole regresso dell’utile netto. In seguito all’approvazione del bilancio Dyckerhoff AG e del bilancio consolidato relativi all’esercizio 2009, il Consiglio di Amministrazione ed il Consiglio di Sorveglianza di Dyckerhoff AG hanno deciso di sottoporre all’Assemblea Generale degli Azionisti, che si terrà il giorno 11 maggio 2010, la distribuzione di un dividendo per l’esercizio 2009 pari a 1,00 euro per azione ordinaria e privilegiata (2,00 euro nel 2008).