Buffett, dopo un 2020 da dimenticare Berkshire potrebbe stupire

22 Gennaio 2021, di Alberto Battaglia

Nel biennio 2019-2020 la società guidata da Warren Buffett ha registrato una performance di ben 40 punti inferiore a quella dell’S&P 500. E’ uno dei peggiori risultati mai registrati da Berkshire Hathaway nei suoi 55 anni di storia.

Nel corso dell’anno del Covid-19 non sono mancate le operazioni poi rivelatesi assai poco vincenti, come l’aver alleggerito del 10% le quote detenute nelle quattro maggiori compagnie aeree Usa lo scorso aprile, quando i rispettivi titoli erano vicini al bottom. Più in generale, nei primi nove mesi del 2020 Berkshire Hathaway ha venduto più di quanto abbia comprato sui mercati, con un saldo netto di -6 miliardi di dollari, nonostante le opportunità che si erano aperte dopo il repentino crollo di marzo.

In particolare, Buffett ha optato per il riacquisto delle azioni Berkshire Hathaway, per un valore complessivo da 15,7 miliardi di dollari nei primi nove mesi dell’anno, di cui 9 nel solo terzo trimestre – un record. Per fare un paragone, durante l’intero anno precedente le operazioni di buyback si erano fermate a 4,9 miliardi di dollari.

Buffett, la possibile riscossa nel 2021

Secondo la rivista Barron’s, l’esperienza passata di Berkshire Hathaway potrebbe suggerire che questo 2021 sarà un anno completamente diverso per la società di Warren Buffett.

“Acquistare Berkshire dopo precedenti periodi di sottoperformance come il 1974-1975 e il 1999 ha pagato”, ha scritto la rivista, “Berkshire ha guadagnato il 129,6% nel 1976, contro un rendimento del 23,6% per l’S&P 500 e il 26,6% nel 2000, molto meglio del calo del -9,1% registrato S&P 500”.

Secondo Barron’s, le azioni Berkshire Hathaway sarebbero su “livelli storicamente bassi” in rapporto al book value.

“Il Berkshire dispone anche di 145 miliardi di dollari in liquidità e strumenti equivalenti, offrendo agli investitori un po ‘di conforto”, ha aggiunto la rivista americana, “guardando al 2021, è possibile che Buffett possa fare una grande acquisizione. Due possibilità sono la catena di farmacie Walgreens Boots Alliance e la catena di negozi al dettaglio Kroger”.

Dati i livelli record raggiunti da Wall Street, il titolo Berkshire Hathaway rimasto in ritardo potrebbe essere interessante tra i titoli a grande capitalizzazione, specialmente se il 2021 segnerà il ritorno dei titoli value.