Buffett “allergico” alla diversificazione, circa metà del suo portafoglio è composto da un solo titolo

9 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

“Diversificare il portafoglio? Una protezione contro l’ignoranza, che non ha molto senso se sai quello che stai facendo”. La pensa così il finanziere americano Warren Buffett, che in un’intervista di qualche anno confermò la sua “allergia” a questo tipo di strategia.

Una strada che, a quanto pare, resta sempre valida per uno degli gli uomini più ricchi al mondo.

Per avere la conferma basta dare una sbirciatina alle partecipazioni  della Berkshire Hathaway, veicolo di investimento dell’Oracolo di Omaha: gran parte del suo portafoglio è concentrato in un solo titolo, quello della Apple.

Al momento Buffett possiede un partecipazione del produttore di iPhone pari a oltre 91 miliardi di dollari, che rappresenta il 43% della torta totale della Berkshire, secondo i dati citati dal Motley Fool.

Complessivamente i 46 titoli nel portafoglio, se sommati tutti insieme – esclusa Bank of America  – continueranno a non eguagliare la partecipazione di Apple.

All’inizio di quest’anno, Buffett ha spiegato alla CNBC quanto sia cruciale il colosso tecnologico di Cupertino, nelle performance complessive del Berkshire.

“Non penso ad Apple come ad un titolo. Lo considero il nostro terzo business “, ha dichiarato Buffett, mettendo il produttore di iPhone a fianco delle consociate interamente di proprietà del Berkshire, Geico e BNSF. “È probabilmente il miglior affare che conosco al mondo.”