BUFERA SU ORACLE NON SPAVENTA MERRILL LYNCH

3 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Merrill Lynch, la prima banca d’affari del mondo, ha deciso di non rivedere le sue stime sul medio termine per il titolo Oracle (ORCL) dopo le improvvise dimissioni del direttore generale Ray Lane.

L’abbandono del numero due della societa’, che gia’ l’anno scorso aveva rifiutato le offerte di Hewlett-Packard e Compaq, viene pochi giorni dopo lo scandolo che si e’ abbattuto contro la societa’ per aver sguinzagliato investigatori privati perche’ spiassero le mosse dell’arcirivale Microsoft.

“La notizia delle dimissioni e’ arrivata inaspettata negli ambienti finanziari americani – ha fatto sapere uno degli analisti di Merrill Lynch – Tuttavia, ci aspettiamo che la societa’ si impegni a sostituire Lane il piu’ presto possibile”.

Il titolo Oracle e’ scambiato in questo momento a $80,06 in ribasso del 4,76%.