Bufera a Wall Street: Citi taglia target S&P 500

4 Gennaio 2019, di Mariangela Tessa

Nulla di buono in vista per il mercato azionario Usa, che ha iniziato il 2019 con perdite che non si vedevano da quasi 20 anni. L’ondata di vendite di questi primi giorni dell’anno porta a circa 5 mila miliardi di dollari la capitalizzazione di mercato bruciata da settembre scorso.

Con queste premesse, Tobias Levkovich, capo strategist del mercato azionario statunitensi di Citi ha tagliato le sue previsioni 2019 per lo S & P 500, portando il nuovo target a 2.850 punti dai 3.100 precedenti.

“Riteniamo che un obiettivo di 2.850 S & P 500 sia più ragionevole dopo il crollo dei prezzi azionari degli ultimi tre mesi”, ha scritto in un report, in cui viene altresì rivisto al ribasso il target del Dow Jones Industrial Average DJIA, ora fissato a 26.000 dai 28.100 punti stimati in precedenza.

Ma Citi non è la sola banca d’affari ad aver ritoccato al ribasso le stime. Brian Belski, Chief Investment Strategist di BMO Capital Markets, ha rivisto a il target 2019 dello S & P 500  a 3.000 punti contro i 3.155 punti precedenti.