Btp Futura, le caratteristiche del nuovo titolo riservato alle famiglie

19 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

Il ministero dell’Economia ha svelato alcuni dettagli in più sul nuovo Btp Futura, il titolo di Stato decennale che sarà proposto in via esclusiva alla clientela al dettaglio con numerosi incentivi per il mantenimento del titolo in portafoglio fino a scadenza.

Il denaro raccolto dalle famiglie grazie a quest’emissione, afferma il Mef, saranno “interamente destinati a finanziarie le diverse misure previste per il sostegno del reddito e la tutela del lavoro, il rafforzamento del sistema sanitario nazionale e il sostegno a famiglie e imprese italiane nonché il rilancio dell’economia nazionale”.

Due saranno le caratteristiche fondamentali del Btp Futura:

  • Il premio fedeltà, che garantisce un rendimento aggiuntivo per l’investitore che decide di mantenere in portafoglio il titolo; esso sarà legato all’andamento del prodotto interno lordo del Paese.
    Il premio fedeltà minimo sarà pari all’1% del capitale investito, che potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto, sulla base della media del tasso di crescita annuo del Pil nominale dell’Italia registrato dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo, per coloro che lo acquistano all’emissione e lo detengono fino a scadenza.
  • La suddivisione in tre step dell’importo della cedola. Si parte i primi quattro anni con una cedola semestrale di base che potrà essere rivista (solamente al rialzo) per due volte nei sei anni successivi (in corrispondenza di ciascun triennio). Per capire quali saranno i valori delle cedole bisognerà aspettare ancora qualche giorno.
    “La serie dei tassi cedolari minimi garantiti di questa prima emissione del Btp Futura sarà comunicata al pubblico il giorno venerdì 3 luglio 2020, mentre i tassi cedolari definitivi saranno annunciati alla chiusura del collocamento, il giorno 10 luglio, e non potranno comunque essere inferiori ai tassi cedolari minimi garantiti comunicati all’avvio del collocamento”. Il tasso cedolare dei primi 4 anni resterà invariato, mentre in base alle condizioni di mercato potranno essere rivisti a rialzo solo i tassi successivi al primo, ha precisato il Mef.

La data del collocamento

Il Btp Futura sarà collocato fra lunedì 6 luglio e venerdì 10 luglio 2020 fino alle ore 13. L’eventuale chiusura anticipata non potrà comunque avvenire prima di mercoledì 8 luglio, garantendo dunque al risparmiatore almeno tre intere giornate di collocamento.
Al Btp futura si applicano le agevolazioni in termini di tassazione (12,5%), nonché l’esenzione dalle imposte di successione come per gli altri titoli di Stato.