Brics verso indipendenza Fmi, la Banca di Sviluppo pronta al via

26 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nuovi passi avanti nella costituzione della Banca di Sviluppo dei Brics, nata a Fortaleza lo scorso luglio per volere di Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa con l’intento di assumere la stessa importanza che la World Bank e il Fondo Monetario Internazionale hanno per i Paesi occidentali e maggiormente industrializzati.

La Duma di Stato russa ha ratificato il nuovo istituto, dando il via libera al fondo di riserva da 100 miliardi di dollari che i BRICS implementeranno versando quote individuali e che verrà utilizzato per far fronte ad eventuali shock economici o crisi monetarie ma anche per il miglioramento delle infrastrutture.

In base alle dichiarazioni del ministero delle finanze russo, la nuova banca dovrebbe diventare pienamente operativa alla fine del 2015. La composizione prevede Presidente, un Consiglio dei governatori e un Consiglio di Amministrazione. Quest’ultimo dovrebbe riunirsi a Ufa, in Russia, ad aprile. (mt)