Brics sotto attacco: S&P declassa il Brasile

25 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Bric sotto attacco. Il debito sovrano brasiliano è stato declassato a quasi speculativo dall’agenzia di rating S&P.

La società americana ha tagliato il giudizio di un gradino portandolo a BBB-, una sola tacca di distanza da “speculative”.

È un duro colpo da incassare per la presidentessa Dilma Rousseff, che sta cercando di risollevare l’economia da un rallentamento che dura ormai da un anno e che ha eroso le finanze pubbliche di Brasilia.

Il rating di BBB- è quello più basso nella categoria “investment-grade”. Ancora un gradino e non sarà più consigliato investire nei bond brasiliani.

S&P ha al tempo stesso cambiato il suo outlook a stabile da negativo, il che significa che il paese non rischia di subire ulteriori downgrade a breve terminbe.

Ciò lascerà un po’ di tempo a Rousseff e i suoi per cercare di migliorare la situazione economico-finanziaria del colosso sudamericano.