Brexit, Scozia non potrà restare in UE

30 Giugno 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Le speranze della Scozia di poter negoziare un accordo bilaterale con le autorità europee al fine di ottenere la permanenza del paese britannico nell’Unione Europea hanno ricevuto un brutto colpo ieri, quando i leader di Francia e Spagna hanno escluso questa possibilità.

Il presidente francese Francois Hollande ha detto che non si terranno trattative mentre il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy è stato se possibile ancora più netto, dicendo che la Scozia deve lasciare l’Ue insieme al resto del Regno Unito.

Dopo la riunione el Consiglio europeo, Rajoy ha detto che il governo scozzese “non ha la competenza” necessaria per negoziare con l’Unione Europea, aggiungendo che “se il Regno Unito abbandona l’Ue, anche la Scozia se ne andrà”.

I destini di Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord, Scozia e dei tanti territori d’oltremare del Regno Unito sono segnati dopo che i no all’Europa sono emersi vittoriosi dal referendum sulla Brexit con il 52% delle preferenze.

Dopo aver insistito sul fatto che l’Ue non stringerà accordi separati bilaterali con la Scozia, Hollande ha fatto sapere che “le trattative saranno condotte con il Regno Unito e non con una parte del paese”.

La leader della Scozia Nicola Sturgeon ha incontrato ieri il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker alimentando le voci di un possibile trattamento di favore nei confronti di Edinburgo. Ma Juncker ha poi precisato che né lui né il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk “interferiranno nel processo britannico” negoziando con la Scozia in privato.

La Germania e altri stati membri hanno precisato che non interferiranno nella politica “interna” del Regno Unito. La Sturgeon ha visto anche Martin Schulz, il presidente del Parlamento europeo, ma non Tusk.

La premier scozzese ha un mandato per negoziare con l’Europa e chiedere un trattamento speciale dal momento che il suo paese ha votato per rimanere a far parte dell’Europa Unita. Così facendo Sturgeon, leader del partito nazionalista al governo ormai dal 2007, sta però mettendo in imbarazzo le autorità europee.

Fonte: The Telegraph