Brexit: incontro chiave tra Michel Barnier e negoziatori inglesi

5 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

Grande attesa per l’incontro a Bruxelles tra il negoziatore per la Brexit dell’UE, Michel Barnier, e la squadra di negoziatori britannici per definire i dettagli di un accordo di divorzio definitivo dopo che il piano del primo ministro Theresa May è stato sconfitto a stragrande maggioranza dal Parlamento a gennaio.

Ad annunciare l’incontro  il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas, mentre entrambe le parti cercano una svolta nella spinosa questione dei confini irlandesi. Barnier “si incontrerà domani pomeriggio” con il procuratore generale britannico Geoffrey Cox e il ministro britannico per la Brexit Stephen Barclay. L’incontro arriva dopo che Barnier ha detto sabato che l’Unione europea è pronta a fornire ulteriori garanzie alla Gran Bretagna per contribuire a far sì che il Parlamento inglese voti l’accordo sul divorzio. Barnier ha anche suggerito che i leader europei sarebbero disposti a un breve ritardo “tecnico” nella partenza della Gran Bretagna dall’UE, prevista per il 29 marzo, per dare al parlamento britannico il tempo di ratificare formalmente un accordo di divorzio finale.

La piccola apertura alla Gran Bretagna ha suscitato la speranza che entrambe le parti possano trovare una soluzione, incluso il cosiddetto piano “backstop” per il confine irlandese, un importante punto di svolta per molti parlamentari del parlamento britannico.

La Gran Bretagna è sulla buona strada per andar via dall’Ue senza un accordo se i parlamentari britannici non approvano l’accordo di divorzio concordato tra il primo ministro britannico Theresa May e Bruxelles, respinto in modo schiacciante in una prima votazione a gennaio. La premier sta ora cercando modifiche al patto che spera siano sufficienti per farlo passare in parlamento entro il 12 marzo.