BPM, non sono necessari rafforzamenti patrimoniali

2 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – In riferimento a notizie apparse recentemente sulla stampa e riferite a banche che dovrebbero effettuare un rafforzamento patrimoniale in seguito a stress test condotti a livello europeo, si precisa, al riguardo, che BPM non ha mai partecipato a tali test. In ogni caso i risultati emersi da esercizi condotti internamente non evidenziano nessuna necessità di procedere a rafforzamenti patrimoniali. BPM ricorda in particolare che al 31 marzo 2010 il core Tier 1 del Gruppo si attestava al 7,9%, il tier 1 all’8,6% e il total capital ratio al 12,6% posizionandosi fra i più elevati del sistema bancario italiano.