BP alla ricerca di grandi azionisti

5 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il colosso petrolifero britannico BP, ancora alle prese con il disastro nel Golfo del Messico, è alla ricerca di nuovi investitori potenzialmente interessati al 5-10% del capitale per rinsaldare l’indipendenza della compagnia. Lo rivela il Sunday Times, specificando che questa mossa mira a mettere in salvo BP da possibili scalate. Ricordiamo che la compagnia petrolifera ha perso oltre 100 miliardi di dollari di capitalizzazione nell’ultimo periodo a causa della catastrofe ambientale causata dall’esplosione della piattaforma nel Golfo del Messico e alla marea nera che sta ancora devastando le coste. Intanto i vertici della società sembrano traballare, almento secondo quanto riporta il Financial Times. A rischio soprattutto la presidenza di Svanberg e la poltrona di ad di Tony Hayward, che potrebbero essere destituiti in agosto per non aver saputo gestire l’emergenza.