BORSE UE: SPINTE DALLA RIFORMA FISCALE TEDESCA

9 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Sempre sostenute dall’interesse per i titoli legati a Internet, le Borse europee sono molto ben sostenute.

Soprattutto, gli investitori sono spinti all’accelerazione dall’approvazione da parte del governo tedesco della grande riforma fiscale.

La riforma, il cui via libera è stato dato proprio qualche minuto fa, prevede un drastico abbattimento delle tasse sulle società e sui redditi delle persone fisiche.

Berlino ha anche deciso di estendere alle imprese tedesche le esenzioni fiscali sulle plusvalenze derivanti dalla cessione di attività.

Non a caso è Francoforte la Borsa che guadagna più di tutte: a metà seduta l’indice Dax cresce dell’1,4%. Segue Parigi con +0,82%. Amsterdam +0,68%. In controtendenza Bruxelles, con -1,26%.