BORSE UE IN DENARO, OCCHI PUNTATI SUI TMT

5 Novembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee hanno chiuso in territorio positivo. Dopo una mattinata debole, il Vecchio Continente ha virato decisamente in positivo, grazie all’andamento positivo di Wall Street e alla possibilità che Banca Centrale Europea e Federal Reserve decidano di tagliare i tassi d’interesse sul costo del denaro nella zona Euro e negli USA.

A Parigi (+2,65% ) hanno terminato la seduta in denaro i titoli della triade TMT come Alcatel (+7,50%), Thomson Multimedia (+5,55%), Cap Gemini (+6,07%) e STMicroelectronics (+5,38%). Hanno perso terreno invece Thales (-0,28%) e Vivendi Envir (-1,06%).

A Londra (+1,52%) sono cresciuti Arm (+8,40%), Rolls Royce (+6,54%) e Schroders (+5,37%). In ribasso invece Prudential (-1,66%).

Francoforte, che chiude le contrattazioni alle 20:00, è in terreno positivo (+3,25%) grazie ai rialzi di SAP (+5,82%) dopo il giudizio positivo di Lehman Brothers, Siemens (+4,69%) e Infineon (+8,85%).