BORSE UE: CHIUSURE TUTTE POSITIVE DIETRO AL NASDAQ

12 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

A differenza di Milano, le Piazze del Vecchio Continente hanno sfruttato il rialzo dell’indice tecnologico americano per portare in alto i propri listini.

Grazie agli acquisti su tecnologici e industriali il Dax di Francoforte si ferma a +0,69%: Basf +3,20%, Siemens +4,80%, Bmw +3,61% ed Epcos a +7,71%. Il titolo farmaceutico Bayer prende il 4,81%, mentre tra i telefonici pesante ribasso per Deutsche Telekom (-3,35%).

Il Cac di Parigi si arresta a +0,68% (6.534 punti) grazie soprattutto alla corsa dei telefonici tra cui Bouygues +4,14% e France Telecom +1,49%. Bene gli assicurativi con Axa a +2,50%. Saint Gobain guadagna il 6,06%, mentre Vivendi, debole nell’intraday, ha chiuso in rialzo del 2,29%.

Londra (+0,58% a 6.513 punti) vede salire prepotentemente Reuters (+5,02%) e Vodafone (+2,88%). In rosso British Telecom (-1,96%) e soprattutto Cable & Wireless (-4,38%).

Tra le altre Borse europee sale Amsterdam, +0,84% e Madrid, +0,12% mentre lo Smi di Zurigo cede lo 0,40%.