Borse, panorama debole su timori economia

20 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Dopo una partenza in tenuta, il panorama europeo si indebolisce, sul persistere dei timori sullo stato dell’economia, alla luce di alcuni dati Usa, diffusi ieri, su disoccupazione e manifattura. Neanche le notizie di possibili M&A nel settore energia riescono a dare linfa ai listini del Vecchio Continente. Sul mercato valutario, l’euro perde terreno nei confronti del biglietto verde e scivola nuovamente sotto quota 1,28 dollari, in una seduta priva di indicazioni dal fronte macroeconomico. Ieri la moneta unica ha nuovamente recuperato terreno sul dollaro, beneficiando delle nuove stime che hanno migliorato le prospettive sull’economia tedesca, oltre alle rinnovate incertezze per la solidità della ripresa dell’economia, alla luce degli ultimi dati macro Usa. A livello settoriale, si registrano cali frazionali generalizzate, ad eccezione della tenuta del conparto energy, galcanizzato dal lancio di un’offerta ostile da parte ddlla compagnia statale coreana Korea National Oil Corporation (Knoc), sulla britannica Dana Petroleum, dopo il rifiuto del Board della società ad un takeover amichevole. Tra le piazze finanziarie, Francoforte segna un decremento dello 0,50%, Parigi cede lo 0,240% ed Amsterdam arretra dello 0,83%. Giù anche Bruxelles con un calo dello 0,44%, seguita da Londra con un -0,39% e Madrid con ujn -0,90%. Perde oltre l’1% Zurigo. Intanto dai derivati statunitensi, giungono segnali di debolezza.