BORSE: LA FUSIONE LONDRA-FRANCOFORTE COSTA CARA

10 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La costituzione di iX, il listino che nascerà dalla fusione tra la Borsa di Francoforte e quella di Londra, dovrebbe costare agli azionisti 120 milioni di euro (un euro vale 1936,27 lire). La cifra è pari al 5% del valore totale dell’operazione.

Secondo il Financial Times che riporta la notizia buona parte dei costi è rappresentata dagli onorari delle 5 banche di investimento coinvolte: Merrill Lynch, Casenove & Co e Schroders Salomon Smith Barney per il London Stock Exchange e Goldman Sachs e Deutsche Bank per Deutsche Boerse.