Borse europee svogliate archiviano modesti guadagni

6 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le borse europee chiudono una giornata nel complesso positiva ma povera di spunti, a causa dell’assenza di Wall Street. La prima borsa mondiale, infatti, è rimasta chiusa per la festività del Labour Day, anche se i guadagni archiviati venerdì sono stati di supporto alle borse asiatiche ed a quelle del Vecchio Continente. Un supporto arriva ancora dai dati sul mercato del lavoro americano, pubblicati venerdì scorso, che sono apparsi migliori del previsto. Inoltre, il Presidente USA, Barack Obama, dovrebbe annunciare stasera un piano di ammodernamento della rete delle infrastrutture dei trasporti negli Stati Uniti, per favorire la ripresa e garantire la creazione di nuovi posti di lavoro. Si apre un’altra settimana ricca sotto il profilo economico, che vede in primo piano il Beige Book della Federal Reserve ed il bollettino mensile della BCE. Intanto, oggi occhi puntati sull’Ecofin straordinario, che si svolge a Bruxelles, che verterà sul nuovo patto di stabilità e sulle questioni legate all’eventuale introduzione di una tassa sulle banche e sulle transazioni finanziarie. Sul mercato dei cambi, l’euro si è mosso in trading range, concludendo poco sotto i livelli di venerdì a 1,288 USD. Fra le borse europee la migliore è Bruxelles con un guadagno dello 0,40% a 2560,24 punti, mentre Amsterdam ha chiuso in vantaggio dello 0,36% a 330,53 punti. Stessa impostazione per Parigi che ha guadagnato lo 0,34% a 3684,73 punti, mentre Francoforte è salita dello 0,33% a 6155,04 punti e Zurigo dello 0,27% a 6418,25 punti. Chiudono le fila Madrid con un progresso dello 0,22% a 10622,7 punti e Londra dello 0,20% a 5439,19 punti.