Borse europee in rosso si salva Madrid

20 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Chiusura in rosso per le principali borse del Vecchio Continente, con la sola eccezione dell’Ibex di Madrid che chiude sotto il segno degli acquisti. Le borse europee dopo un avvio positivo stamane a dispetto dei conti deludenti presentati da IBM e Taxas Instruments questa notte, sono passate dalla parte delle vendite già al giro di boa. Ad appesantire i mercati hanno contribuito i conti di Goldman Sachs, arrivati prima dell’avvio di Wall Street. Il colosso finanziario americano ha annunciato, per il secondo trimestre, utili e ricavi in calo che hanno deluso le attese. Dopo l’uscita dell’unico l’unico dato macro statunitense della giornata che ha visto un tonfo del mercato immobiliare il panorama è diventato davvero plumbeo. Si sono attestate a 549 mila unità le costruzioni di nuove abitazioni negli Stati Uniti nel mese di giugno, segnando un deciso calo del 5% rispetto alle 578 mila riviste del mese precedente. Le attese degli analisti erano per un decremento a 577 mila. Sul mercato valutario, l’euro ferma la sua corsa nei confronti del biglietto verde dopo aver toccato massimi intraday a 1,3028 dollari. Il cambio tra la moneta unica ed il biglietto verde ora segna 1,2913 in discesa dello 0,26%. Bruxelles ha chiuso con un ribasso dello 0,58% a 2417,34 punti, Zurigo con un decremento dello 0,54% a 6123,42 punti, Parigi con uno svantaggio dello 0,53% a 3468,02 punti ed Amsterdam con un regresso dello 0,48% a 320,46 punti. Giù anche Francoforte -0,69% a 5967,49 punti, Londra -0,17% a 5139,46 punti. Unica eccezione Madrid che con un +1,32% a quota 10061,3 si conferma regina d’Europa.