Borse europee in rosso, euro in caduta

28 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le borse europee avviano una giornata difficile, sui rinnovati timori di collasso dell’economia mondiale e delle preoccupazioni per lo stato della crisi finanziaria europea. Nuovi allarmi sono giunti ieri da primarie agenzie di rating, con Moody’s che ha declassato il debito della Anglo Irish Bank. Un allarme è giunto anche dall’OCSE, che ha chiesto al Portogallo di mettere a punto misure per migliorare la situazione dei conti pubblici. Questi e molti altri fattori tornano a zavorrare le piazze finanziarie europee, quando sembrava ormai che un’aria più distesa aleggiasse sui mercati. L’euro torna a scontare le incertezze per la situazione dell’Eurozona, scivolando sugli 1,34 dollari, dopo aver nuovamente toccato un picco oltre gli 1,35 USD la vigilia. Qualche presa di profitto penalizza l’oro ed il petrolio. Fra le piazze europee la peggiore è Madrid con un calo dell’1,10% a 10505,8 punti, mentre Parigi cede lo 0,64% a 3741,89 punti, Bruxelles lo 0,56% a 2583,28 punti e Francoforte lo 0,55% a 6244,61 punti. Stessa impostazione per Amsterdam che perde lo 0,47% a 335,58 punti e Londra lo 0,42% a 5550,04 punti.