BORSE EUROPEE IN CALO ASPETTANDO WALL STREET

11 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Con l’avvicinarsi dell’apertura dei mercati americani, i listini del Vecchio Continente ampliano le perdite. Il leit-motiv europeo è il calo dei telefonici e dei tecnologici.

La flessione del Dax di Francoforte (-1,16%) è determinato dal ribasso del 3,18% delle Deutsche Telekom, dal -6,05% di Metro e dal -0,86% della DaimlerChrysler, che in questi giorni sta pensando a un riassetto.

Parigi cede lo 0,84% a 6.432 e anche qui perde il principale titolo telefonico: France Telecom -2,78%. La società francese, secondo indiscrezioni, sarebbe interessata, così come la Deutsche Telekom, all’acquisizione dell’americana Voice Stream (VSTR). E’ rientrata alle contrattazioni a parametri allrgati la Sommer-Allibert (+10,80%), dopo l’interesse della Valeo e della canadese Magna a rilevare l’azienda francese attiva nella componentistica auto e nei rivestimenti. In forte calo, invece, Vivendi (-3,44%).

Londra passa a -0,09% a 6.460 punti. British Telecom sale dello 0,54%, mentre Vodafone cede il 3,34%. In ribasso anche Cable & Wireless, -1,36%. Continua lo sprint di Bookham Technology (+4,18%).