Borse europee aprono brillanti grazie alla Cina e Basilea 3

13 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza brillante per le borse europee, che riaprono la settimana all’insegna dell’ottimismo, in scia alla solida performance tracciata da Tokyo e dalle altre borse asiatiche. A sostenere l’umore degli operatori contribuisce anche l’allentamento delle tensioni sul settore finanziario, dopo che sono stati definiti i dettagli della nuova regolamentazione Basilea 3. Il Comitato di Basilea, riunitosi come previsto nel week-end, ha definito requisiti meno drastici del previsto. Infatti, le banche dovranno detenere una porzione di capitale e riserve pari al 4,5% del totale degli assets, contro il 4-6% indicato dagli analisti, oltre ad un 2,5% di emergenza (era invece attesa una quota del 3%). Inoltre, Basilea3 stabilisce che gli standard più rigidi dovranno essere applicati dal 2013 al 2019, ma di fatto viene dato tempo sino alla fine del periodo per adeguarsi integralmente. La notizia ha dato linfa al settore finanziario in Europa, che riflette sul rispettivo Stoxx un progresso dell’1,64%, confermandosi il miglior comparto nel Vecchio Continente. Intanto, sono giunte dalla Cina buone nuove. La produzione e le vendite al dettaglio del Paese della Grande Muraglia sono cresciute ben più del previsto, mentre l’inflazione resta sostanzialmente sotto controllo, grazie anche alle misure predisposte da Bejing nei mesi scorsi. Intanto, Parigi è la piazza migliore in avvio con un vantaggio dell’1,08% a 3766,06 punti. Bene anche Amsterdam che guadagna l’1% a 338,3 punti, mentre Madrid segna un progresso dello 0,91% a 10786,8 punti, Bruxelles dello 0,86% a 2591,79 punti e Londra dello 0,81% a 5545,93 punti. Sostenuta anche Francoforte con un incremento dello 0,71% a 6258,67 punti.